Quella bussola interna che chiamiamo “Sesto Senso”

«Mmm… come volete, Godfrey. Non posso obbligarvi, ma un po’ di medianità ce l’ho anch’io… non proprio un sesto senso, diciamo un quinto e mezzo… comunque mi basta per sapere che voi sapete… SAPETE TUTTO!» [da “Dylan Dog”, trovato su https://inartemaddalo.blogspot.com]

Il viaggio sensoriale intrapreso nei mesi scorsi ci ha portato ad esplorare la scrittura del corpo, ovvero: come i cinque sensi partecipino del processo narrativo rendendo l’atto di scrivere non soltanto un mero esercizio stilistico ma anche un esercizio fisico vero e proprio. Abbiamo appurato come la scrittura coinvolga tutti i sensi, perché siamo immersi nel mondo e dal mondo siamo abitati. Essendo parte di una rete di interconnessioni, con gli altri e con l’ambiente circostante, siamo anche in grado di captare o cogliere “intuitivamente” segnali, collegamenti o altro tipo di informazioni che possiamo reputare utili per il nostro sviluppo personale. Questa capacità innata, che potremmo definire ultrasensoriale, è comunemente nota come “Sesto Senso”, una bussola interna in grado di orientarci e guidarci nel mondo. È il senso che contiene tutti gli altri cinque o, per dirla con #MasFerrario: “Il sesto senso non è altro che l’uso degli altri cinque. Tutti. Finalmente. Insieme.” [Massimo Ferrario il 6/29/2015]

Ma come possiamo riconoscere quando si presenta il sesto senso? Potremmo definirlo una voce che ci parla e ci suggerisce qualcosa in più rispetto alla situazione che stiamo vivendo.

Quella bussola interna che chiamiamo sesto senso” è una giornata immersiva a conclusione di un percorso affascinante in cui, grazie alla Meditazione e ad un lavoro profondo su e con il corpo, ci alleniamo a leggere meglio il nostro ambiente, prestando attenzione a ciò che ci circonda e agli altri, e lasciando da parte il nostro Io per qualche ora, per non decodificare tutto con la razionalità, ma affidandoci alla nostra libera Creatività!

Si consiglia un abbigliamento comodo; dotarsi di penne/matite/colori, un blocco o fogli di carta.

Sabato 16 marzo ore 9:30 – 17:30

PROGRAMMA DEL SEMINARIO

ore 9:30 – 10:00 → Arrivo e registrazione partecipanti

ore 10:00 – 13:00 → Inizio attività [Prima parte]

ore 13:00 – 14:00 → Pausa pranzo a cura dei Monaci Buddisti residenti

ore 14:00 – 16:30 → Inzio attività [Seconda parte]

ore 16:30 -17:30 → Consegna lavori e fine attività

🔴Prenotazione obbligatoria contattando la docente Rita Balestra all’indirizzo: info@scrivoperte.org; oppure la segreteria del monastero all’indirizzo: segreteriamonasterotibetano@gmail.com; o telefonando al numero 0696883281

Tessera obbligatoria [20€ annuale oppure 5€ giornaliero]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!